L’impegno di Legambiente Casale Monferrato contro l’Eternit e per la bonifica del territorio

RaccoltaFirmeControAmianto_Monf_19-3-1989

L’amianto a Casale Monferrato è arrivato il 19 marzo del 1907 quando aprì lo stabilimento Eternit.  E da quel giorno, anche dopo la chiusura nel 1986, l’amianto non è più andato via, non solo dagli edifici, ma dalla vita delle persone. Legambiente lotta contro questa situazione da sempre, facendo proposte per la creazione di una mappa degli edifici con copertura in amianto con lo scopo di individuare i siti da bonificare, compresi lo stabilimento Eternit, gli ex magazzini e le discariche lungo il fiume Po; per chiedere all’amministrazione comunale l’avvio della bonifica nei siti contaminati, giustizia nei confronti di chi ha provocato stragi e gravissime contaminazioni ambientali, l’intervento di Stato e Regioni per sostenere e promuovere ricerca scientifica sul mesotelioma, la qualificazione di sistemi di diagnosi e cura e un fondo nazionale per le vittime dell’amianto.

Nel 2009 in seguito alle indagini condotte da Raffaele Guariniello presso il Tribunale di Torino, inizia il processo contro Stephan Schmidheiny, ex presidente del consiglio di amministrazione, e contro Louis De Cartier de Marchienne, direttore dell’azienda negli anni sessanta (De Cartier è morto nel 2013 a 92 anni) al quale Legambiente si costituisce parte civile. Il Tribunale di Torino condanna di primo grado De Cartier e Schmidheiny per “disastro ambientale doloso permanente” e per “omissione volontaria di cautele antinfortunistiche”, ma poi, nel 2014 la Corte di Cassazione annulla la condanna dichiarando prescritto il reato.

Dal 2010 il Premio Ambientalista dell’anno, di Legambiente e La Nuova Ecologia, è intitolato a Luisa Minazzi, socia e volontaria del Circolo Legambiente Casale Monferrato che si è battuta a lungo per i diritti delle persone esposte all’amianto e morta proprio di mesotelioma. Ed è proprio a Casale Monferrato che ogni anno ha luogo l’evento della premiazione, un momento simbolico per non dimenticare, per guardare al futuro con speranza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...